Come sfruttare al meglio della vostra pratica

Non fate niente che non sente proprio nel momento attuale, se la postura non funziona per voi, per qualsiasi motivo, lo modificate in modo che ritiene giusto per il vostro corpo, mente e anima o rilassatevi dalla postura e riposate. Il vostro corpo, mente ed emozioni sono in costante evoluzione, ciò che ritiene giusto un giorno, non può sentire lo stesso il giorno successivo, ascoltate la vostra esperienza come sta accadendo ora, si guidate dalla vostra intuizione interiore. Non fate mai nulla che fa male, ascoltate al vostro respiro, è un buon indicatore per capire i vuoi limiti, se è difficile o irregolare, riposatevi e aspettate per il vostro corpo di essere pronto prima di ricominciate.
Non preoccupatevi di quello che gli altri pensano, o che cosa fanno gli altri, esperienzate la VOSTRA pratica pienamente e con piena consapevolezza, senza distrattate da fattori esterni o dal dialogo interno o interno giudizi su se stessi o gli altri.
Godetevi le vostre forze, ma non trascurare le vostre debolezze, non vergognatevi delle cose che trovate difficile o impegnativo. Le vostre debolezze e le aree della pratica che vi piacono di meno sono le opportunità per imparare e crescere. Queste esperienze che noi tendiamo a evitare o respingere, e questi sono esperienze da cui spesso possiamo imparare il più, provate a restare con le posizioni che tendete ad evitare, vedete se trovate un modo per piacerlo, o almeno cercate di respirare e rimanere con l’esperienza per un po ‘.
Indossate abiti che vi adattano e sono comodi per voi, che complimento come vi sentite e corrispondono alla vostra personalità e vi fanno sentire bene con voi stessi e vi permettono di dare la vostra attenzione completamente alla vostra pratica, senza la necessità di adeguare i vestiti, indossate vestiti che non ostacolare i movimenti o emotiva libertà di esplorare la vostra esperienza della vostra pratica dello yoga.

Sia in classe oa casa, seguite il vostro intuito in una posizione, ascoltate, sentite, aggiustate, riascoltate. Buona pratica!

Get the most out of your practice

Do not do anything that doesn’t feel right in the present moment, if the posture is not working for you for any reason, modify it so it feels right for your body, mind and soul or relax out of it and rest. Your body, mind and emotions are constantly changing, what feels right one day may not feel the same way the next day, listen to your experience as it is happening now, be guided by your inner intuition. Never do anything that hurts, listen to your breathing, it is a good indicator for understanding your limits, if it is becoming irregular or difficult, rest and wait for your body to be ready before starting again.
Do not worry about what other people think, or what other people are doing, experience YOUR practice fully and with complete awareness, without being distracted by external influences or by internal dialogue or internal judgements about yourself or others.
Enjoy your strengths, but do not neglect your weaknesses, do not be ashamed of the things that you find difficult or challenging. Your weaknesses and the areas of the practice that you enjoy less are opportunities for learning and growing. These are the experiences that we tend to avoid or reject, and these are often the experiences from which we can learn the most, try staying with the postures you tend to avoid, see if you can find a way of liking them, or at least try to breathe and stay with the experience for a while.
Wear clothes that fit and are comfortable for you, that suit how you feel and suit your personality and make you feel good about yourself and allow you to give your attention fully to your practice without the need to adjust your clothing, wear clothes that do not hinder your movements or emotional freedom to explore your experience of your yoga practice.
Whether in class or at home, follow your intuition in a posture; listen, feel, adjust, listen again. Enjoy your practice!

Ardha Chandrasana – Postura della luna crescente

Iniziate sulle mani e sulle ginocchia, e passo avanti con la gamba destra tra le mani. Espirando, inclinate le anche in avanti e verso il basso. La gamba sinistra allungata dietro, il ginocchio sinistro appoggiato a terra. Inspirando, incurvate la schiena e la testa all’indietro. Potete riposare i polpastrelli delle dita sul pavimento per il supporto o, per la posizione finale, alzate le mani sopra della testa, mantenendo i gomiti dritti. Tenete la posizione per 3-8 respiri.
La vostra consapevolezza fisica dovrebbe essere sulla curvatura della colonna vertebrale e l’allungamento delle anche, e aree della gola e il petto.
 La vostra consapevolezza spirituale dovrebbe essere sulle chakra Vishuddhi e Swadhisthana.

Questa posizione è una posa rivitalizzante, si libera e rafforza la struttura scheletrica, in particolare la colonna vertebrale e può contribuire ad alleviare la sciatica, migliora la circolazione sanguigna, riduce i problemi respiratori, mal di gola e raffreddore attraverso l’allungamento del torace e del collo e può anche essere benefica per i disturbi legati alle ovaie, dell’utero e del tratto urinario attraverso la stimolazione della zona addominale e aumento del flusso sanguigno nella regione.

Ardha Chandrasana – Crescent Moon Pose

Start on your hands and knees, and step forward with your right leg between the hands. Exhale and lean the hips forward and down. The left leg stretched behind; the left knee resting on the ground. Inhale and arch the back and bend the head backwards. You can rest the fingertips on the floor for support or for the final position raise your hands above your head keeping the elbows straight. You can hold the position for 3 to 8 breaths.
Your physical awareness should be on the curving of the spine and the stretch in the hips, chest and throat areas.
Your spiritual awareness should be on swadhisthana and vishuddhi chakras.
This posture is a revitalizing pose, it loosens and strengthens the skeletal structure, particularly the spine and can help to relieve sciatica, it enhances blood circulation, relieves respiratory problems, sore throat and colds through the stretching of the chest and neck and can also be beneficial for disorders related to the ovaries, uterus and urinary tract through the stimulation to the abdominal area and increased blood flow to the region.