Come sfruttare al meglio della vostra pratica

Non fate niente che non sente proprio nel momento attuale, se la postura non funziona per voi, per qualsiasi motivo, lo modificate in modo che ritiene giusto per il vostro corpo, mente e anima o rilassatevi dalla postura e riposate. Il vostro corpo, mente ed emozioni sono in costante evoluzione, ciò che ritiene giusto un giorno, non può sentire lo stesso il giorno successivo, ascoltate la vostra esperienza come sta accadendo ora, si guidate dalla vostra intuizione interiore. Non fate mai nulla che fa male, ascoltate al vostro respiro, è un buon indicatore per capire i vuoi limiti, se è difficile o irregolare, riposatevi e aspettate per il vostro corpo di essere pronto prima di ricominciate.
Non preoccupatevi di quello che gli altri pensano, o che cosa fanno gli altri, esperienzate la VOSTRA pratica pienamente e con piena consapevolezza, senza distrattate da fattori esterni o dal dialogo interno o interno giudizi su se stessi o gli altri.
Godetevi le vostre forze, ma non trascurare le vostre debolezze, non vergognatevi delle cose che trovate difficile o impegnativo. Le vostre debolezze e le aree della pratica che vi piacono di meno sono le opportunità per imparare e crescere. Queste esperienze che noi tendiamo a evitare o respingere, e questi sono esperienze da cui spesso possiamo imparare il più, provate a restare con le posizioni che tendete ad evitare, vedete se trovate un modo per piacerlo, o almeno cercate di respirare e rimanere con l’esperienza per un po ‘.
Indossate abiti che vi adattano e sono comodi per voi, che complimento come vi sentite e corrispondono alla vostra personalità e vi fanno sentire bene con voi stessi e vi permettono di dare la vostra attenzione completamente alla vostra pratica, senza la necessità di adeguare i vestiti, indossate vestiti che non ostacolare i movimenti o emotiva libertà di esplorare la vostra esperienza della vostra pratica dello yoga.

Sia in classe oa casa, seguite il vostro intuito in una posizione, ascoltate, sentite, aggiustate, riascoltate. Buona pratica!