La pozione del mattino per una salute ottimale

Super Power la vostra giornata!

Ricetta con Polvere

[ezcol_1half]

Ingredienti di Base

2 Cucchiai di succo di limone
Quarto di un cucchiaino di polvere di curcuma
Pizzico di pepe nero
Acqua calda

[/ezcol_1half]

[ezcol_1half_end]

Ingredienti Facoltativi

Un cucchiaino di sciroppo di agave o miele
Quarto di un cucchiaino di polvere di cannella
Quarto di un cucchiaino di polvere di zenzero
Un cucchiaino di aceto di mela

[/ezcol_1half_end]

 

Ricetta con Ingredienti Freschi

[ezcol_1half]

Ingredienti di Base

2 Cucchiai di succo di limone
Un cucchiaino di pasta gialla fresca (ricetta sotto)
Acqua calda

[/ezcol_1half]

[ezcol_1half_end]

Ingredienti Facoltativi

Un cucchiaino di sciroppo di agave o miele
Quarto di un cucchiaino di polvere di cannella
Un cucchiaino di aceto di mela

[/ezcol_1half_end]

download

Ricetta per Pasta Gialla Fresca

[ezcol_1half]

Ingredienti

8 pezzi di radice di curcuma fresca
3cm Zenzero fresco
Mezzo cucchiaino di pepe nero
1 cucchiaiata aceto di mela
3 cucchiaiata aceto di acqua

[/ezcol_1half] [ezcol_1half_end]

Metodo

Mettete tutti gli ingredienti nel frullatore

Mescolate fino a formare una pasta

Aggiungete più acqua se necessario

Conservate in un contenitore ermetico in frigorifero per un massimo di 5 giorni

[/ezcol_1half_end]

Perchè lo bevo ogni giorno?

Io bevo una tazza di questa bevanda ogni mattina, prima di mangiare o bere altro, per quasi 7 anni. Non ho fatto ricerca scientifica, ma per me, da quando ho iniziato di bere questo ogni giorni, non ho mai sofferta del raffreddore, influenza, o altri malattie virali. Anche faccio lo yoga almeno una volta al giorno…secondo me, è la combinazione di queste due cose che mi da una salute ottima.

Se volete saperne di più su ogni degli ingredienti e il suo effetto sulla salute ci sono alcuni articoli dei benefici degli ingredienti sul sito web Greenme.it.

Per sapere i motivi per bere , leggete l’articolo sul Greenme.it qui.

Per leggere dei benefici e controindicazioni di curcuma, leggete qui.

Per leggere dei benefici di zenzero, cliccate qui.

Pere leggere dei benefici di cannella, vedete qui.

Per leggere più del aceto di mela.

Ricetta per ile Barrette Crude

IMG_5572

Io amo le “Nakd Bar”, realizzati da Natural Balance Foods; la bontà cruda e saporita, non adulterata da conservanti e sostanze chimiche, sono naturalmente vegani e senza glutine. Ma dove vivo in Sardegna sono piuttosto difficile, anche in realtà impossibile, da trovare, così ho deciso di farli. Per fare il vostro proprio spuntino crudo è molto semplice e veloce, non c’è la cottura coinvolti e l’unico pezzo speciale di attrezzature necessarie è un robot da cucina.

Ecco le ricette…

 

[ezcol_1half]Ingredienti per La Barretta Cruda di Cacao & Arancioni 

180g Datteri  (snocciolate)
100g Frutta a guscio (Anarcadi, mandorle o noci)
56g Sultanina
20g di Cacao in polvere
scorza di un’arancia (finemente grattugiata)

[/ezcol_1half] [ezcol_1half_end]Ingredienti per La Barretta Cruda di Zenzero

180g Datteri (snocciolate)
100g Frutta a guscio (Anarcadi, mandorle o noci)
56g sultanina
1 Pezzo di Zenzero fresco
o
3 Pezzi di zenzero in sciroppo
1 cucchiaino di spezie miste (Cannella, chiodi di garofano, noce moscata)[/ezcol_1half_end]

Metodo

  1. Mettere tutti gli ingredienti in un robot da cucina con la lama di taglio.
  2. Processo fino al completo combinato – siate pazienti, l’operazione potrebbe richiedere fino a 5 o 10 minuti seconda della potenza del processore – non aggiungete niente liquidi.
  3. Una volta che gli ingredienti sono combinati e formando una palla nella ciotola, spegnere il processore e rimuovere il mix.
  4. Dividere la miscela nella vostra scelta di dimensioni della porzione – ho fatto 8 palline più piccole, ma regolate a dimensione desiderata.
  5. Premere ogni palla nel vostro stampo desiderata e premere con decisione.
  6. Puoi lasciare nello stampo in frigorifero per impostare, ma li ho rimossi immediatamente.
  7. Mettere in un contenitore ermetico in frigo e godere come e quando avete bisogno di un spuntino dolce egustoso.

Credo che questi saranno rimanere freschi in frigorifero per una settimana o due, possibile più in quanto contengono solo frutta secca e noci, ma ad essere onesta il ​​mio non durerà così a lungo, in modo da utilizzare il cervello qui e se sono in crescita pelliccia …. non li mangia !!

Sapore Combinazioni Alternativi

Quindi fare un tentativo, fare le vostre proprie miscele con i vostri gusti preferiti … .Qui sono alcuni esempi:

Cranberry & Orange – Usa mirtilli secchi e scorza d’arancia
Chcocolate & Raspberry – Usa cacao e lamponi secchi
Pecan Pie – Usa i pecan e sciroppo d’acero
Apple & Cinnamon – Usa mele secche e cannella
Bakewell Tart – Usa ciliegie e mandorle, più un paio di gocce di essenza di mandorle essiccate
Pina Colada – Usa essiccato cocco e ananas essiccato

 

Latte di Curcuma – La bevanda per il salute!

In India, la curcuma è un rimedio domestico popolare per la tosse, congestione, raffreddori e problemi della pelle ma ha benefici per la salute di più ampia portata rispetto a quanto originariamente creduto.

La ricerca scientifica recente sta dimostrando ciò che le madri hanno sempre saputo!

Secondo un recente rapporto della CNN, la curcuma possiede un’ampia varietà di proprietà antibatteriche, antinfiammatorie, antivirali e anti- cancerogene, così come vitamine e minerali.

Curcuma

Curcuma in polvere e le radice

La curcuma, il cui principio attivo è la curcumina, si può:

~ Impedire di formare le cellule tumorali
~ Togliere la placca dal cervello e migliorare il flusso di ossigeno, in qualità di una preventiva per l’Alzheimer
~ Disintossicare il fegato
~ Ridurre il colesterolo
~ Stimolare il sistema immunitario

Come aggiungere questo miracolo spezie per una salute e di regime di wellness? Latte Curcuma caldo, noto come ‘haldi ka doodh’, può essere preparato facilmente in casa.

Per una porzione è necessario:

una tazza di latte (intero o 2 % di latte o potete usare invece il latte di mandorle, latte di riso o latte di cocco)
1/4-1/2 cucchiaino di curcuma
3/4- 1 cucchiaino di miele o nettare di agave (a seconda della dolcezza desiderata)[ezcol_2third]
1/4 di cucchiaino di cardamomo (o un paio di baccelli di cardamomo)
pizzico di zenzero in polvere o un piccolo pezzo di radice di zenzero sbucciato
pizzico di estratto di vaniglia
pizzico di pepe nero o pepe nero in grani
pizzico di chiodi di garofano (se desiderato)
pizzico di pimento (se desiderato)
colino o setaccio
[/ezcol_2third] [ezcol_1third_end]Latte Curcuma
[/ezcol_1third_end]

1) Scaldare leggermente il latte sul fornello. Quando il latte diventa caldo, aggiungere il polvere di curcuma. Mescolare lentamente per sciogliere eventuali grumi. Il liquido assumerà un colore ricco come senape.

2) Aggiungere il miele, zenzero, vaniglia e le altre spezie.

3) Tenere la pentola sul fuoco lento per qualche minuto.

4) Versare il latte attraverso un colino per eliminare la radice di zenzero, cardamomo e pepe. (La curcuma può essere un po ‘ sgranata, anche.)

5) Buon divertimento!

(Attenzione: La curcuma può macchiare abiti e ripiani, indossate un grembiule e procedete con cautela!)

Tutti gli ingredienti possono essere regolati per i gusti.

Trataka

Trataka – Meditazione della fiamma della candela.

candle

Bilancia la sistema nervosa, alleviando la tensione nervosa, ansietà, depressione ed insonnia

[wpcol_3fifth id=”” class=”” style=””]

Come farlo

Fissate leggermente lo sguardo, senza battere ciglio, alla fiamma in vicino al stoppino, in questo modo la fiamma è più stabile; forse la fiamma guizza all’estremità.

Quando gli occhi sono stanchi, chiudeteli.

Con gli occhi chiusi, potete ancora vedere la fiamma; provate di sostenere l’immagine della fiamma stabile al centro della vostra attenzione al retro degli occhi chiusi.

Quando non potete vedere la fiamma di più, aprite gli occhi e fissate lo sguardo alla fiamma di nuovo e ricominciate la pratica.

Continuate così per 5-15 minuti.[/wpcol_3fifth] [wpcol_2fifth_end id=”” class=”” style=””]

I Benefici

Migliora la memoria e la concentrazione.

Bilancia la sistema nervosa, alleviando la tensione nervosa, ansietà, depressione ed insonnia.

Stimola il chakra secondo, Ajna, al centro della fronte.

[/wpcol_2fifth_end]

Per trovare la pace interiore….

 
 
Per trovare la pace interiore, dedicati con piena attenzione e interesse a tutto ciò che fai…
Per trovare la pace interiore, vivi pienamente nel momento, sciogliendo passato e futuro nei cicli dell’eternità…
Per trovare la pace interiore, rilassati interiormente: nel corpo, nelle emozioni, nella mente e, infine, nello spirito…
Per trovare la pace interiore, pratica il non attaccamento: sii sempre consapevole che niente e nessuno ti appartiene veramente…
Per trovare la pace interiore, coltiva consapevolmente pensieri gioiosi…
Per trovare la pace interiore, non avere desideri; realizza che la felicità è dentro di te, non nelle cose o nelle circostanze esteriori…
Per trovare la pace interiore, realizza che non puoi cambiare il mondo, ma puoi cambiare te stesso…
Per trovare la pace interiore, proietta la pace all’esterno, nell’ambiente che ti circonda…
Per trovare la pace interiore, vivi semplicemente, riduci ciò che ritieni “necessario”…
Per trovare la pace interiore, conduci una vita sana: fai abitualmente esercizio fisico, mangia con regolarità, respira profondamente…
Per trovare la pace interiore, agisci in libertà, dal tuo centro interiore, senza essere schiavo di ciò che il mondo ti chiede…
Per trovare la pace interiore, accetta la verità in ogni circostanza come la tua guida…
Per trovare la pace interiore, non desiderare quello che hanno gli altri, ma sappi che quanto è tuo di diritto troverà il modo di raggiungerti…
Per trovare la pace interiore, non lamentarti, ma riconosci che quello che la vita ti concede dipende da quello che tu, in primo luogo, concedi a te stesso…
Per trovare la pace interiore, accetta la responsabilità dei tuoi fallimenti e realizza che solo tu puoi trasformarli in successi…
Per trovare la pace interiore, conquista te stesso, non limitarti a cessare le ostilità…
Per trovare la pace interiore, sorridi nel cuore anche quando gli altri ti guardano storto…
Per trovare la pace interiore, dona la gioia piuttosto che pretenderla dagli altri…
Per trovare la pace interiore, lavora con gli altri, mai contro di loro…
Per trovare la pace interiore, medita e attingi alle sorgenti di pace dell’anima…
Per trovare la pace interiore, accetta te stesso: non essere cieco di fronte alle tue colpe, non odiarti per esse…
Per trovare la pace interiore, ama gli altri in modo disinteressato, senza motivazioni egoistiche.
(Swami Kriyananda)

 

Le Pieghe in Avanti Dello Yoga

test

test

Prasarita Padottanasana
Spendiamo un sacco di tempo in posizione eretta, in particolare in piedi. Per stare in piedi causa la colonna vertebrale di comprimere e questo tipo di posture allevia la tensione nella spina dorsale. Le pieghe in avanti possono fatto in posizione eretta o seduta.
Le posture di piegarsi in avanti offrono molti vantaggi, loro estendono i femorali e tutta la parte posteriore del corpo, contribuendo a mantenere flessibile la colonna vertebrale, alleviano i problemi digestivi, stimolano il plesso solare e calmano la mente.
Questo tipo di asana ha un’azione massaggiante sugli organi nella parte superiore del corpo, anche migliora la circolazione ai vari organi, come l’addome, pancreas, fegato, intestino e reni. Sono buoni per la digestione e la disintossicazione perché la posizione aiuta a stimolare gli organi di digerire il cibo e rimuovere i rifiuti e le tossine dagli organi e tessuti del corpo.
I nervi di tutti i diversi organi del corpo passano attraverso il midollo spinale e le pieghe in avanti espandono lo spazio tra le vertebre spinali che migliora la circolazione che ha gli effetti benefici sul corpo.
Anchequeste postureaiutanoad allungaree rafforzare itendini, i muscoli della gambainternae aumentarela forzadelle gambe ele ginocchia.
Le pieghe in avanti stimolano Samana Vayu, il respiro di equilibrio. Questo ha effetti benefici sulla digestione, la temperatura corporea, il parto, le mestruazioni, vitalità e di equilibrio generale. Queste posture anche promuovono l’espirazione piena di aria dai polmoni dalla compressione del torace.
Ci vuole il tempo, la pratica e la pazienza di padroneggiare la piega in avanti, rilassatevi nelle posture, non cercate di spingere o costringere il vostro corpo in queste posture, fate le posture solo come loro potete sostenere comodamente senza alcuna sensazione di bruciore o dolore.
La piega in avanti non sono raccomandati per tutti. La gente che ha sofferto incidenti o lesioni alla spina dorsale, che ha sciatica o in stato di gravidanza dovrebbero chiedere loro insegnante per le modifiche di queste posizioni e, ed in alcuni casi, evitare totalmente di piega in avanti.
Come per ogni tipo di esercizio fisico, se si ha una patologia o lesioni, chiede consiglio ad un medico.

Lo Yoga – una introduzione

Lo yoga è una pratica antica, sviluppato in India, e creduto per provenire in una civiltà chiamato Harappa. Lo Yoga è stato registrato nei testi chiamati “Veda” risalente 4-5000 anni fa. Ha radici nel Induismo e il brahmanesimo, tuttavia le pratiche possono utilizzato per migliorare qualsiasi credenza spirituale o utilizzato come una pratica puramente fisica per migliorare la salute e benessere fisica e mentale.
Yoga ha molte diverse forme di pratica ed è tradizionalmente un modo della vita e non è solo le posture fisiche che lo associano qui in Occidente. La pratica dello yoga è dedicato alla creazione di unione tra corpo, mente e spirito. Infatti, la parola sanscrita “yoga” ha il significato letterale di “giogo”, da una radice di “yuj ” che significa di aderire o di unire. Il suo obiettivo è quello di assistere il praticante in usando il respiro e il corpo di promuovere la consapevolezza di noi stessi come gli esseri individuali che sono intimamente connessi a tutta la creazione.
In circa 200 dC Patanjali scritto in un testo intitolato “The Yoga Sutra di Patanjali”, che è la guida di uno stile di vita yogica. Questo testo sacro descrive il funzionamento interno della mente e definisce una guida di 8 punti per controllare l’irrequietezza della mente che ci permette di godere di una vita piena di significato e pacifica e, infine, raggiungere l’illuminazione.
L’ottuplice sentiero dello Yoga inizia con le pratiche preliminari di yama, niyama, asana, pranayama e pratyahara che sviluppano il fondamento della vita spirituale e affrontare la salute e il controllo del corpo fisico ed emozionale. Gli ultimi tre pratiche di dharana, dhyana e samadhi, che non sono possibili da raggiungere senza la prassi precedenti, si occupano di ricondizionamento e di formazione della mente e lavorando per raggiungere l’illuminazione.

1.     Yama

Yama si riferisce al comportamenti sociali e principi morali, il modo in cui trattiamo gli altri e il mondo che ci circonda. Ci sono cinque yama:
·         Ahimsa – Nonviolenza e compassione per tutti i viventi. La parola “ahimsa” significa non ferire o non si comportano crudelmente verso qualsiasi creatura o qualsiasi altra persona. Però, Ahimsa non è solo carenza di violenza, significa gentilezza, cordialità, e di mostrare considerazione per gli altri e le cose. Si riferisce anche ai nostri doveri e responsabilità; Ahimsa significa che in ogni situazione dovremmo adottare un atteggiamento compassionevole e non nuocere.
·         Satya – Un impegno di essere sincero e onesto.Satya significa dire la verità, tuttavia non è sempre desiderabile di dire la verità perché potrebbe causare danni a qualcuno inutilmente. Dobbiamo anche considerare Ahimsa in quello che diciamo e come lo diciamo. Se dire la verità ha conseguenze negative per un altro, può essere meglio non dire niente. Satya non dovrebbe mai essere in conflitto con ahimsa. Questo principio si basa sulla comprensione che la comunicazione ed azione onesta formano le basi di relazioni sane, comunità sana e governi sani, e che la menzogna, disonestà, esagerazioni e falsità fanno male agli altri e, in definitiva, si fa male a noi stessi.
·         Asteya – Non rubare.Steya significa per rubare, asteya significa prendere nulla che non ci appartiene. Non rubare include non solo prendere ciò che appartiene ad un altro senza permesso, ma anche utilizzando qualcosa per uno scopo diverso da quello previsto o fuori dei confini è stato offerto dal suo proprietario. La pratica di asteya si riferisce anche a non prendere nulla che non sia stato dato liberamente. Questo implica considerazione per come si cerca il tempo o di attenzione d’un altro, quando chiediamo il tempo e l’attenzione che non è liberamente dato è, in effetti, rubando.
·         Brahmacharya – il controllo dei sensi.Brahmacharya indica che dobbiamo stringere relazioni che favoriscono la nostra comprensione della verità spirituale. La persona che pratica brahmacharya evitando incontri sessuali senza significato, nocivi o abusivi e usa la sua energia sessuale per rigenerare il collegamento con il Sé spirituale.
·         Aparigraha – Il controllo del desiderio di acquisire e accumulare ricchezza. Aparigraha suggerisce prendiamo solo ciò che è necessario, e non approfittare di una situazione o comportarsi avidamente. Avete veramente bisogno di più scarpe, un’altra macchina, o di essere al centro della conversazione quando vedi i vostri amici? Aparigraha incoraggia anche rilasciando i nostri attaccamenti alle cose ed una comprensione che il cambiamento è l’unica certezza nella vita.

2.     Niyama

Niyama si riferisce a autodisciplina e di responsabilità, come ci trattiao. Ci sono cinque niyama:
·         Shauca – La purezza e la pulizia.La purezza si riferisce a mantenere pulito se stessi, i vestiti, ed il vostro ambiente. Di mangiare cibi freschi e sani. Shauca si riferisce anche alla purificazione della mente delle suoi emozioni ed i pensieri negativi come l’odio, la passione, ira, lussuria, avidità, illusione e orgoglio.
·         Santosha – La contentezza e gratitudine.Santosha si riferisce alla coltivazione di soddisfazione e di tranquillità, trovando la felicità con quello che avete e chi siete, invece di concentrarsi su ciò che non avete o quello che si preferisce essere. Per avere la pace e la contentezza con i nostri stili di vita, anche mentre vivendo le sfide della vita e le difficoltà diventa un processo di sviluppo personale e spirituale.
·         Tapas – L’austerità e di autocontrollo.Tapas si riferisce a mostrare disciplina del corpo, della parola e della mente. L’obiettivo di sviluppare l’auto-disciplina è quello di controllare e superare le distrazioni e desideri di breve termine, per rimanere concentrati e dirigere la mente e il corpo per la crescita e lo scopo spirituale.
·         Svadhyaya – auto-riflessione e studiare.Questo si riferisce allo studio dei testi sacri, qualunque libri sono rilevanti per la vostra pratica spirituale, che vi ispirano e vi guidano sul vostro sentiero spirituale. Si riferisce anche a qualsiasi attività che coltiva auto-riflessione e di sviluppa intenzionalmente la consapevolezza di sé in tutte le nostre attività e pratiche, di rispettare e accettare i nostri limiti e di riconoscere i nostri tratti meno positivi per lavorare con compassione e pazienza per crescere oltre di loro.
·         Ishvara-Pranidhàna – Celebrazione della Spirituale.La finale Niyama si riferisce al riconoscimento che la spirituale o divino permea tutto ed attraverso la nostra consapevolezza di questo possiamo abbracciare il nostro ruolo come parte della Energia Divina.

3.     Asana

Le posture di yoga sono utilizzate per preparare il corpo per la meditazione. In Occidente consideriamo spesso che la pratica delle asana o posture sono solo come un esercizio di regime o un modo per stare in forma, però, per sedersi per un lungo periodo di tempo in meditazione, richiede un corpo agile e sano. Se siete liberi di distrazioni fisici è più facile di controllare la mente e di interiorizzare i sensi per le pratiche avanzate di meditazione.
 
   
4.     Pranayama
Prana riferisce alla forza vitale o energia che esiste ovunque e scorre attraverso ciascuno di noi ed è generalmente comprende meglio attraverso il respiro. Pranayama è il controllo e l’estensione del respiro ed il prana all’interno del corpo. Le pratiche del pranayama purificano il corpo e rimuovano le distrazioni dalla mente per rendere più facile di concentrarsi e meditare.
  
5.     Pratyahara
Pratyahara riferisce alla ritiro dei sensi dalla consapevolezza conscia. Pratyahara può accadere durante la meditazione, pranayama, o durante l’esecuzione di asana yoga, qualsiasi volta che si stanno concentrando l’attenzione verso l’interno.

6.       Dharana

Dharana significa concentrazione o di attenzione totale di mente ed è spesso praticata con una particolare attenzione, come fiamma di una candela. In dharana, la concentrazione è senza sforzo, sapete si concentra  la mente quando non c’è il senso del tempo che passa.

7.       Dhyana

La concentrazione senza oggetto di attenzione è chiamato dhyana, questo porta allo stato di meditazione. La pratica della meditazione non è incoscienza o mancanza di consapevolezza, ma è piuttosto uno stato di maggiore consapevolezza e un senso di connessione con l’universo. La calma raggiunto in meditazione si diffonde a tutti gli aspetti della vostra vita.

8.     Samadhi

L’obiettivo ultimo dello yoga è Samadhi o beatitudine assoluta. Questo è supercoscienza, in cui voi e il Divino diventano un tutt’uno. Quelli che hanno realizzato il samadhi hanno raggiunto l’illuminazione.
Ci sono molti stili ed approcci diversi allo yoga, e sebbene tutti gli stili si basano sulle stesse posture fisiche ognuno ha una particolare attenzione, che può essere incomprensibile per un principiante di yoga, tuttavia significa che le persone di tutte le personalità e le capacità dovrebbe trovare uno stile che li soddisfa.

 

Tipi dello Yoga:
Hatha – posture dello Yoga, respirazione, pratiche di pulizia e rilassamento
Raja – Meditazione
Bhakti – Devozione
Karma – servizio disinteressato
Jnana – Studio
Japa – Mantra
Stili maggiori dello yoga:
Stili tradizionali sviluppato da guru indiani

Hatha – ritmo lento e delicato e fornisce una buona introduzione alle posture di base dello yoga, pranayama e meditazione.
Integrale – gentile, accessibile e un stilo non competitivo che incorpora pratica fisica, i rapporti spirituale, intellettuale e interpersonale.
Iyengar – forte attenzione alla allineamento ed equilibrio nelle posture, spesso con l’uso di sostegni con le posture detenuti per periodi più lunghi.
Ashtanga – un stilo vigoroso, una pratica atletica e scorrevole
Kundalini – uno dei tipi più spirituale di yoga con particolare attenzione alla respirazione, meditazione, mudra, kriya e canto
Sivananda – pratica lenta e delicata, con un focus su 12 posizioni importanti.
Viniyoga – pratica adattabile e gentile che include le posture, il canto, la respirazione e la meditazione
Kripalu – pratica delicata e personalizzata con l’accento sulla meditazione e trasformazione spirituale


Stili contemporanei sviluppato in Occidente

Bikram – posture vigorose dello yoga in una stanza riscaldata tra i 95-100 gradi.
Anusara – una pratica con cuor leggero, che scorre con l’utilizzo di puntelli.
Forrest – una pratica fisica forte ed emotiva con l’accento sulla guarigione e trasformazione
Jivamukti – una pratica vigorosa che scorre ed usando i temi di filosofia e cantando in ogni lezione
Restauro – una pratica molto rilassante con l’utilizzo di puntelli per aprire il corpo attraverso lo stretching passivo con posture possedute per un massimo di 20 minuti alla volta
Yin – le posture sono detenuti per lunghi periodi di tempo per allungare i tessuti connettivi, come tendini e legamenti.

  Lettura consigliata aggiuntivi
Autobiografia di uno Yogi Paramahansa Yogananda
Yoga Sutra di Patanjali
Bhagavada Gita
Hatha Yoga Pradipika
Asana Pranayama Mudra Bandha Swami Satyananda Saraswati
Il Cuore dello Yoga – T.K.V. Desikachar

Respirazione con la cannuccia


 

  • Sedetevi comodamente con la schiena dritta per permetterei polmoni di espandersi pienamente esenza restrizioni. Avete una cannuccia in vicino per la pratica.
  • Portate la vostra consapevolezza al vostro respiro naturale, utilizzate un orologio o un cronometro per il tempo e contate quante volte vi respirate in un minuto. Fate una nota mentale del numero.
  • Ora inspirate completamente attraverso le narici e poi espirate completamente e lentamente attraverso la cannuccia. Assicuratevi di espirare completamente, lo fate delicatamente, non forzate l’espirazione. Inspirate attraverso le narici ancora una volta, poi espirate attraverso la cannuccia, continuate con questa pratica per circa 5 o 10 minuti.
  • Cercate di respirare in giù nell’addome, sentite il movimento di salita del vostro addome mentre inspirate e vostro addome scende durante l’espirazione.
  • Provate a fare una pausa un po’ dopo l’espirazione per consentire l’inalazione di iniziare, naturalmente, non la forzate o fate la tensione, ma solo aspettate per la sensazione della inalazione di venire spontaneamente.
  • Se vi iniziate a sentire a disagi o ansi, rilasciate la pratica e respirate normalmente per alcuni respiri e poi, quando vi sentite pronti, avviate la pratica di nuovo. Questo può avvenire come il corpo e la mente non sono abituati a questo tipo di respirazione, si potrebbe pensare che allungando l’espirazione non sarà possibile ottenere abbastanza aria, questo non è il caso, ed è una pratica merita la vostra perseveranza.
  • Vi  potete iniziare a prendere coscienza della pausa naturale tra il respiro, permettete la vostra mente di diventare tranquillo in questa pausa, sentite la sensazione di calma e quiete profonda in queste pause.
  • Dopo aver terminato la pratica, ripetete i tempi del vostro respiro per un minuto. Fate alcune osservazioni: Quanto è rallentato il vostro respiro? Vi sentite più tranquilli? Qual è la vostra esperienza seguendo questa pratica?

 

Vantaggi  della pratica


Respirazione tra la cannuccia può aiutare a ritrovare una sensazione di calma e
può rallentare e regolare il battito cardiaco, questo può essere uno strumento molto utile per gli attacchi d’ansia. Quando si è stressato, arrabbiato o spaventato, si tende a prendere i respiri corti e poco profonde, che possono causare una mancanza di ossigeno che limita il flusso di sangue, porta i muscoli a tesi e può fare la gira testa o svenimento. Questa pratica non solo rallenta il battito cardiaco, abbassa anche la pressione sanguigna.
Gli effetti distruttivi dello stress cronico può mettere le persone a maggior rischio di malattie croniche. Lo sviluppo della respirazione profondo e lento attraverso la pratica regolare del Pranayama ha anche la risposta l’effetto di stimolare il sistema nervoso parasimpatico, che è responsabile dello stato riposante e questo riduce gli effetti del sistema nervoso simpatico, che è responsabile per la “lotta o fuga” allo stress nel corpo. La stimolazione breve termine del sistema nervoso simpatico è normalmente innocuo e può rivelarsi estremamente utile. Tuttavia, esposizione cronici o prolungata alle sostanze chimiche prodotte dal sistema nervoso simpatico è spesso associata a condizioni come l’ipertensione, mal di testa ed emicranie, la soppressione del sistema immunitario, cattiva digestione, e funzione endocrina indebolita. Il nostro ritmo frenetico della vita moderno può mantenerci in uno stato di stress acuto, per lunghi periodi di tempo senza tregua, una pratica regolare di Pranayama può aiutare il corpo a ritrovare il suo equilibrio naturale e ridurre la nostra reazione biologica allo stress che incontriamo nella nostra vita.

Come sfruttare al meglio della vostra pratica

Non fate niente che non sente proprio nel momento attuale, se la postura non funziona per voi, per qualsiasi motivo, lo modificate in modo che ritiene giusto per il vostro corpo, mente e anima o rilassatevi dalla postura e riposate. Il vostro corpo, mente ed emozioni sono in costante evoluzione, ciò che ritiene giusto un giorno, non può sentire lo stesso il giorno successivo, ascoltate la vostra esperienza come sta accadendo ora, si guidate dalla vostra intuizione interiore. Non fate mai nulla che fa male, ascoltate al vostro respiro, è un buon indicatore per capire i vuoi limiti, se è difficile o irregolare, riposatevi e aspettate per il vostro corpo di essere pronto prima di ricominciate.
Non preoccupatevi di quello che gli altri pensano, o che cosa fanno gli altri, esperienzate la VOSTRA pratica pienamente e con piena consapevolezza, senza distrattate da fattori esterni o dal dialogo interno o interno giudizi su se stessi o gli altri.
Godetevi le vostre forze, ma non trascurare le vostre debolezze, non vergognatevi delle cose che trovate difficile o impegnativo. Le vostre debolezze e le aree della pratica che vi piacono di meno sono le opportunità per imparare e crescere. Queste esperienze che noi tendiamo a evitare o respingere, e questi sono esperienze da cui spesso possiamo imparare il più, provate a restare con le posizioni che tendete ad evitare, vedete se trovate un modo per piacerlo, o almeno cercate di respirare e rimanere con l’esperienza per un po ‘.
Indossate abiti che vi adattano e sono comodi per voi, che complimento come vi sentite e corrispondono alla vostra personalità e vi fanno sentire bene con voi stessi e vi permettono di dare la vostra attenzione completamente alla vostra pratica, senza la necessità di adeguare i vestiti, indossate vestiti che non ostacolare i movimenti o emotiva libertà di esplorare la vostra esperienza della vostra pratica dello yoga.

Sia in classe oa casa, seguite il vostro intuito in una posizione, ascoltate, sentite, aggiustate, riascoltate. Buona pratica!

Ardha Chandrasana – Postura della luna crescente

Iniziate sulle mani e sulle ginocchia, e passo avanti con la gamba destra tra le mani. Espirando, inclinate le anche in avanti e verso il basso. La gamba sinistra allungata dietro, il ginocchio sinistro appoggiato a terra. Inspirando, incurvate la schiena e la testa all’indietro. Potete riposare i polpastrelli delle dita sul pavimento per il supporto o, per la posizione finale, alzate le mani sopra della testa, mantenendo i gomiti dritti. Tenete la posizione per 3-8 respiri.
La vostra consapevolezza fisica dovrebbe essere sulla curvatura della colonna vertebrale e l’allungamento delle anche, e aree della gola e il petto.
 La vostra consapevolezza spirituale dovrebbe essere sulle chakra Vishuddhi e Swadhisthana.

Questa posizione è una posa rivitalizzante, si libera e rafforza la struttura scheletrica, in particolare la colonna vertebrale e può contribuire ad alleviare la sciatica, migliora la circolazione sanguigna, riduce i problemi respiratori, mal di gola e raffreddore attraverso l’allungamento del torace e del collo e può anche essere benefica per i disturbi legati alle ovaie, dell’utero e del tratto urinario attraverso la stimolazione della zona addominale e aumento del flusso sanguigno nella regione.

Lo Yoga….. non ti interessa?

Ho sentito: “lo yoga non mi interessa” e “lo yoga è una pratica specialistica” o “lo yoga non è davvero esercizio”. Rispetto che ognuno ha i propri pensieri, opinioni, simpatie e antipatie e sarei l’ultima persona a portarlo via da nessuno, quello che non sono sicura, e forse mi potete aiutare attraverso i vostri commenti, è ciò che pensano che è lo yoga quando fanno queste affermazioni generiche e perché pensano che non è una pratica per loro. Quando dito che sono un insegnante di yoga, la risposta più spesso è praticamente la stessa, la gente pensa che lo yoga sia per il relax o un tipo di meditazione, molto gente mormorano “om” a me o fanno una espressione di meditazione.

Lo yoga può essere entrambe le cose, ma è anche molto di più. Ovviamente i benefici di rilassamento e gli aspetti spirituali dello yoga sono quello che molte persone sembrano associare più facilmente quando si parla di yoga, quindi se non siete interessati in relax o di spiritualità, meditazione e canto, perché dovreste provare lo yoga?

IMG_0290

La salute fisica e la forma
Lo yoga asana (posture) lavorano su tutto il corpo, massaggiando gli organi interni, liberando le tossine, aumentando la flessibilità dei muscoli, legamenti, tendini e articolazioni, il rafforzamento e la tonificazione muscolare, il bilanciamento del sistema nervoso e migliorando la circolazione e la pressione sanguigna. L’asana possono essere fisicamente impegnativo e stimolante, ma possono adattati dall’insegnante alle persone più o meno giovani e per tutta la flessibilità per rendere una pratica fitness che è disponibile a tutti. Se siete un atleta in un altro sport, l’allungamento e  la resistenza aspetti dello Yoga possono aiutare a diventare un atleta migliore in generale, lo yoga può essere un complemento perfetto per altri sport e attività.

I benefici dello yoga per la salute olistica possono aiutare a prevenire le lesioni, condizioni di salute e malattia e possono anche contribuire a migliorare le condizioni esistenti.C’è solo una cosa di più a dire dei corsi di yoga in senso fisico: il maestro e molti degli altri studenti lo hanno praticato molto più di voi, probabilmente, se siete un principiante, e hanno anche un corpo totalmente diverso dal vostro corpo, non pensate che vi potete andare alla vostra prima lezione e potete fare le posture con qualsiasi tipo di agio, di grazia o di coordinamento!

L’insegnante sta dimostrando la posizione finale, e parlando di come la respirazione dovrebbe essere fatto, questo è ciò che vi state adoperando e come vi dovreste respirare quando avete capito ciò che il corpo sta facendo …. non quello che  i dovreste realizzare subito ! Non venite alla lezione con una mente competitiva o di una mente critica di sé, non vi comparate con l’insegnante o chiunque altro nella stanza, la pazienza e la compassione verso il vostro corpo è necessario quando vi praticate lo yoga, questa è la vostra esperienza non è l’ esperienza della persona in piedi accanto a voi.

Salute mentale
Gli psicologi sanno che l’esercizio fisico moderato, come lo yoga, è buono per la depressione e l’ansia. La pratica dello yoga si concentra la vostra mente sulle sensazioni fisiche del corpo e del respiro che può funzionare come un tonico utile dal popolo  sofferenza con comportamenti ansiosi e ossessivi. Lo yoga può essere una distrazione dalle preoccupazioni e l’ansia perche incoraggia la mente a concentrarsi sul corpo e la respirazione, sulla vostra esperienza diretta del momento. Lo Yoga fa una riduzione dello stress molto efficace e di rilassamento, le posture diverse richiedono la contrazione o allungamento e poi rilassamento dei gruppi muscolari e delle articolazioni, che produce rilassamento più o meno allo stesso modo di un massaggio. La pratica dello yoga attira la vostra attenzione sul respiro, che produce uno stato meditativo e rilassante della mente.

Yoga ha anche un effetto fisico sulla sistema nervoso e può anche ridurre la pressione sanguigna. Yoga per la riduzione dello stress è generalmente più economico rispetto ad altri trattamenti professionali, privi di effetti collaterali, e più che abilita rispetto alle alternative medicine e lo yoga può essere utilizzata in combinazione con altri trattamenti senza alcun impatto negativo.

705429_blog

Sollievo dal dolore e guarigione
Se vi state dolori o fastidio, lo yoga può aiutarvi. Quando lo yoga è combinato con la meditazione, è stato dimostrato di avere benefici terapeutici per il controllo del dolore per una varietà di condizioni di salute. L’aumento della consapevolezza del corpo, concentrazione ed equilibrio che vi sviluppate con la pratica regolare dello yoga può alterare la percezione e l’esperienza del dolore e può anche aiutare a cambiare le abitudini e la postura, migliorare l’allineamento e modi di muoversi per ridurre le cause del vostro dolore.

La maggiore flessibilità e forza, gli esercizi dolce e una maggiore consapevolezza di sé che vi ottienete da una pratica regolare dello Yoga può aiutare a guarire le ferite vecchie e può anche aiutare a prevenire nuove ferite. Molte persone che soffrono di dolore causato da ferite vecchie e hanno difficoltà nel trovare gli esercizi che possono fare comodamente, trovano che lo Yoga è qualcosa che possono fare a meno di dolore o fastidio. E ‘importante per dire al vostro insegnante che tipo di danni che avete per aggiustare la pratica in base alle vostre esigenze e assicuratevi di avere un insegnante che è competente e con l’esperienza sufficiente per affrontare le vostre lesioni.

Qualche altro pensiero dello yoga …
Provate a diversi stili dello yoga e anche l’insegnanti diversi, uno stile non è per tutti, molti insegnanti offrono una lezione di prova gratuita, non potrebbe costare nulla per provare i diversi stili e gli insegnanti, e ricordate che un insegnante può essere drammaticamente diverso da un altro, anche all’interno della stesso stile di yoga.

Tuttavia, quando vi trovate uno che vi piace, attenervi ad esso, ci saranno momenti in cui pensite che vi desiderate lasciare o cambiare gli insegnanti, questo può essere perché siete vicini a un blocco emotivo o fisico e inconsciamente vi volete evitarelo. … perseverate e vi raccoglierate i benefici. Questo detto, se vi continuate a sentire quello che avete superato l’insegnante può offrire, andate avanti!

Unite lo yoga con altri sport o attività, se vi ritienete che volete o avete bisogno di altre attività fisiche o mentali; farlo. Lo Yoga non è esclusivo, perché fate lo yoga non significa che non vi potete fare anche qualcosa d’altro che soddisfa la vostra natura competitiva o il vostro desiderio di più sport aerobici o attività o esterne stimolazione mentale, non deve essere uno o l’altro.

IMG_0586

Molte persone commentano che lo yoga è troppo lento, non possono rimanere immobile, si irritano perché non c’è abbastanza in movimento, la loro mente vaga, ecc. I nostri stili di vita moderni e le percezioni spesso impongono che abbiamo “occorre fare qualcosa”, “bisogno di da raggiungere “,” devono essere attivi “,” bisogno per avere successo “,” bisogno di più “,” non posso sedersi per fare niente “…. e se non facciamo qualcosa, allora pensiamo “sto fallendo “,” qualcosa di brutto accadrà “,” è impossibile per me essere immobile “,” Ho una mente attiva “,” potrei fare molto di più se sono da qualche altra parte “. Suona familiare?

Lo stress, la mancanza di autostima, la pressione dei pari, problemi di salute mentale stanno diventando la norma nelle nostre società moderne, la maggior parte di noi non abbiamo consapevoli che siamo affetti da queste condizioni e che viviamo in uno stato di “lotta o fuga” per la maggior parte dei i nostri momenti di veglia. Incapacità di stare fermi e in silenzio nella nostra mente può essere un sintomo di qualcos’altro, e la pratica dello yoga o yoga che unisce con la meditazione può aiutare ad affrontare lo stress che ci viene sottoposto a su una base giornaliera e può fare in equilibrio il nostro sistema nervoso, che si occupa delle reazioni fisiche allo stress, riducendo il rischio di patologie stress correlate e aiuta la nostra mente diventa più calma, più concentrata e migliora la nostra capacità di concentrare e di apprendere e migliora la nostra memoria.

E prima lo dite, no, non sto dicendo che se non vi piace lo yoga avete malati di mente, io (molto probabilmente) non vi conosco e non ho il diritto, non ho la qualifica o il desiderio di giudizio su di vi! Tutto che sto dicendo è chiedetevi perché sentite che non vi potete rimanere immobile e taci, se vi potete dare una risposta sincera che non comporta stress o altro tumulto emotivo, allora questo è bravo, e di cosa sto parlando non si applica a voi, ma se forse c’è un po ‘di verità in quello che sto dicendo, perché non lo provate, qual è la cosa peggiore che può accadere se vi permettete di essere immobile per una volta?

Quindi, se vi piace lo yoga o no, se avete i pensieri, i sentimenti, gli argomenti, ecc, si prega di commento, mi piacerebbe sentire le vostre ragioni per non essere interessati o non vi piace lo Yoga o se non avete piaciuto lo yoga, ma avete cambiato la vostra mente…

Ujaii – Il Respiro Psichico

Come Praticare

Stringete delicatamente l’apertura della vostra gola. Fate il respiro lento e addirittura, con la bocca aperta mentre sussurrare dolcemente “ha” con l’inspirazione e continuare con l’espirazione. E ‘più facile e più naturale con l’espirazione, perseverate con l’inspirazione e sarà più facile. Potete chiudere la bocca e continuare a rendere il suono con la bocca chiusa e la gola leggermente contratti. Sentite l’aria nella parte posteriore della gola e sentire il morbido, liscio, suono sordo del respiro. Vi state disegnando dalla gola in aria dolcemente e senza problemi, senza fiutate o ansimate. Respirate come se vi stessi respirando attraverso un lungo e sottile di cannuccia senza troppo sforzo, calmo e lento.

Vantaggi

Con questa tecnica di respirazione vi avete più controllo sulla quantità di aria che fluisce dentro e fuori i polmoni, consentendo di respirare più profondamente e lentamente. Vi sentirete come se si dispone di più energia e più controllo, e non vi stancherete facilmente. Vi sentirete più costante e più fiduciosi nelle posture.

Il suono della Ujaii porta la vostra attenzione al vostro respiro, ciò rafforza la vostra concentrazione e vi permette di essere più consapevoli delle sensazioni del vostro corpo nelle posture. Avvisa inoltre per quando vi state spingendo troppo oltre in una postura o cercando qualcosa che non sono ancora pronti per, quando il respiro diventa irregolare e non è più uniforme e regolare, vi dovrebbero allentare, mostrate compassione verso vi stessi e riposate.

Ujaii può anche ridurre la pressione sanguigna, la facilità insonnia e ridurre la tensione mentale.

Yoga Nidra – Le fasi & l’applicazione

Yoga Nidra è una pratica specifiche di rilassamento che segue un metodo preciso per induce  rilassamento completo, profondo, fisico, mentale ed emozionale, mentre mantenendo la consapevolezza a livelli più profondi della coscienza. “Durante Yoga Nidra, si lascia lo stato di veglia, passa lo stato di sogno e va al sonno profondo, ma rimane svegli.”
Infatti, la pratica è così rilassante che diventa molto difficoltà di rimanere svegli, ma termine con una sensazione più riposato che ha dopo un sonno della buona notte, Yoga Nidra è una forma di riposo più efficiente ed efficace, sia fisiologicamente e mentalmente, rispetto al sonno convenzionale; un’ora di Yoga Nidra è equivalente a circa 4 ore di sonno regolare.
Con il passare del tempo, la pratica di Yoga Nidra si approfondisce dal rilassamento all’esperienza di Yoga Nidra piena e un stato mentale più profondo, qualche volta questa esperienza dura solo per un momento, ma eventualmente, con la pazienza, questo stato si fa più sostenibile.
Questo livello di coscienza è il posto dove i pensieri, emozioni, immagini e sensazioni vanno quando ritirano dagli stati veglia e sogno. Per questo motivo, Yoga Nidra è uno strumento prezioso per l’esame, la riduzione e l’eliminazione degli schemi abituali che non servono positivamente nella vita. Yoga Nidra puoi cambiare effettivamente il modo di sentimento e pensiero e gli azioni abituali ed i comportamenti negativi possono essere ridotti o eliminati con la pratica regolare e costante dello Yoga Nidra.
Le Fasi Della Pratica Dello Yoga Nidra
Il rilassamento iniziale del corpo e della mente è indotta dalla consapevolezza di silenzio, comodità, la postura, la posizione, il respiro e ascoltando ai suoni esterni con l’attitudine di un testimone, senza la necessità di identificare i nomi dei suoni.
L’intenzione, Sankalpa, è una dichiarazione breve e positiva che ripetuto mentalmente per 3 volte con il sentimento e la consapevolezza, per esempio “Mi diventerò una salute totale”. “Sono felice e contento “.
Spiegazione: La risoluzione dovrebbe essere scelto con molta attenzione, e deve essere chiara e precisa, altrimenti non si muove nella mente subconscia. Ecco alcuni esempi che possono essere utilizzati:
* Avrò il successo in tutto ciò che mi impegno.
* Sarò più consapevole e compassionevole.
* I otterrà sanitaria totale.
* Farò scelte alimentari sane.
* Creerò meno stress nella mia vita quotidiana.
* Mi risveglio il mio potenziale spirituale.
Sceglie solo una  risoluzione e ha la pazienza. Quando scelto, la risoluzione non deve essere cambiato. Non aspettatevi risultati immediati, il tempo è necessario seconda della natura della risoluzione e il grado in cui è piantato nella mente. Il risultato dipende dalla sincerità e desiderio di ottenere l’obiettivo della risoluzione.
La rotazione rapidamente della coscienza ai diversi centri del corpo, con il nome di ogni parte ripetute  mentalmente e la consapevolezza ha spostato a quella zona del corpo. La pratica inizia sempre con la mano destra e si muove rapidamente alle zone varie del corpo.
Spiegazione: dalla neurofisiologia sappiamo che ogni parte del corpo ha un centro di controllo diverso nel cervello, curiosamente, quelli piccoli come le dita o le ascelle domandano una grande area del cervello. Il movimento della consapevolezza in diverse parti del corpo non solo li rilassano, ma fanno chiari anche le vie nervose da ogni zona del corpo al cervello.
La consapevolezza del respiro e l’energia è praticato da diventando consapevoli del respiro naturale senza fare cercare di modificare il flusso e il ritmo del respiro. La pratica può essere la consapevolezza del respiro nelle narici, gola, torace e addome, o nel passaggio tra l’ombelico e la gola. Contando del respiro può aggiuntare alla pratica per aiutare la consapevolezza di ogni respiro che entra e che esce.
Spiegazione: rilassamento continua e aiuta la concentrazione, risveglia energie superiori e li indirizza a ogni cellula del corpo.
La percezione dei sensi è la fase successivo in forma di un risveglio di sensazioni delle coppie di opposti, come la pesantezza e leggerezza.
Spiegazione: L’alternanza di sensazioni opposte come il caldo e il freddo, pesantezza e leggerezza, aumenta la capacità del corpo di recuperare l’equilibrio e porta le funzioni involontario sotto controllo del cosciente. Questa pratica armonizza gli emisferi opposti del cervello, sviluppa la forza di volontà a livello emotivo e si sviluppa rilassamento emotivo.
La fase dei immagini, la visualizzazione o viaggio coinvolge visualizzazione rapida di immagini e simboli astratti o un itinerario guidato. Questa pratica termina con un’immagine che evoca un senso di calma e di pace profonda e rende la mente ricettiva alla pensieri positiva e dei suggerimenti, che porta alla ripetizione della risoluzione.
Spiegazione: La visualizzazione è un metodo per utilizzare coscientemente un simbolo o un’immagine come un catalizzatore per provocare una reazione nella mente incosciente. Ma poiché è dato nessun tempo per la mente cosciente di reagire, si rimane distaccato e l’io si fa inattivi temporaneamente. Questa fase aiuta alla risolvere i conflitti repressi, desideri, ricordi. Rilassa la mente e purghe le materiale inquietante e dolorosa.
Sankalpa – Come sopra
Ritorna allo stato risvegliata attraverso una procedura guidata, con la transizione lenta da rilassamento profondo ad uno stato sveglio, calmo, e rinfrescato.
I Vantaggi Ed I Usi Dello Yoga Nidra
Yoga Nidra previene lo stress e disordini da stress inducendo rilassamento profondo, fisico, emotivo e mentale, la formazione della mente di rimanere calma e tranquilla e rimuova i desideri repressi e pensieri dai regni più profondi della mente. Yoga Nidra risveglia la creatività e promuova la capacità di imparare e della memoria del praticante.
La ricerca ha anche scoperto che lo Yoga Nidra può utilizzato come tecnica terapeutica per i disturbi psicologici come ansia, ostilità, insonnia e malattie psicosomatiche come l’asma, malattie coronariche, cancro e ipertensione. Il suo valore ha studiato scientificamente negli ultimi anni in tutto il mondo con i risultati positivi e ci sono molte applicazioni per lo Yoga Nidra, troppi per scrivere tutti i dettagli qui, quindi mi limiterò a elencare le principali categorie:
Disturbi psicologici
Insonnia
Dipendenza della droga e del alcol
Gestione e sollievo del dolore
Gravidanza, nascita e disturbi mestruali
Medicina geriatrica
Le malattie psicosomatiche
Malattie cardiovascolari
Aumento della capacità di imparare e la funzione di memoria
Contrastando lo stress
Con i nostri stili di vita attuali e lo stress e il ritmo della vita moderna, quando i problemi psicologici e psicosomatici sono in l’incremento, la tecnica dello Yoga Nidra sta diventando rapidamente uno strumento essenziale per l’umanità.

I Pregiudizi Comuni dello Yoga

Un sondaggio nuovo effettuata da The Yoga Alliance negli Stati Uniti ha scoperto che idee sbagliate dello yoga sono abbondanti.
L’indagine ha rilevato che di quelli che non praticano attualmente lo yoga credono:
Il 57% pensano che lo yoga coinvolge la mantra o canti, simile ad un atto religioso di adorazione.
Il 60% pensano che la flessibilità è una condizione essenziale per iniziare a praticare.
Il 40% degli uomini e il 18% delle donne intervistati ritiene yoga ‘non è un allenamento’ – contro il 73% di persone che fanno pratica ritenendo che sia efficace come corsa, sollevamento pesi e nuoto.
Alcuni fatti dello Yoga:

1. Lo Yoga non è una religione, ma è adatto per la persone di ogni fede, o per quelli senza la fede. Ci sono gli stili come Kundalini Yoga e Sivananda che includono alcuni canti, ma la maggior parte degli lezioni di yoga a ovest non lo fanno. In realtà, lo yoga può aiutare con la vita spirituale, qualunque sia la fede si segue, ma solo se si sceglie di approfondire questo aspetto della tua pratica..

2. Non deve essere flessibile per iniziare lo yoga. In realtà, il meno flessibile si è inizialmente, più si ha da guadagnare. In realtà la flessibilità non è lo scopo principale dello yoga, ma è uno dei benefici della pratica.

3. Yoga crea la forza e il tono muscolare. Perché lo yoga è un esercizio in carico, essa contribuisce a creare il tono muscolare, rafforzando le ossa – essenziale per prevenire l’osteoporosi. Incorporando l’esercizio in carico in un programma di fitness è di vitale importanza per la salute lunga durata.

4. Yoga ha molti benefici per le persone che soffrono di stress, ansia e depressione: la pratica dello yoga attiva la sistema nervoso parasimpatico, abbassando i livelli di cortisolo e la pressione sanguigna e favorendo il rilassamento con il respiro. Yoga e meditazione (tra cui tecniche di consapevolezza) si crescente raccomanda  per chi soffre di grado da lieve a moderata depressione, ansia e stress.

5. Yoga come terapia: lo yoga si crescente riconosciuta come un strumento potente per trattare una vasta gamma di condizioni fisiche – tra cui mal di schiena, cefalea, artrite, asma e obesità.

6. L’età e il genere non sono le barriere: non sei mai troppo vecchio per la pratica dello yoga. Più si sono anziani, più si possono trarre beneficio – non crede il nostro mantra moderno che l’invecchiamento è uguale al deterioramento. Se lavoriamo in esso, possiamo rimanere in buona salute e senza dolore. Gli uomini e le donne beneficiano allo stesso modo quando praticono lo yoga.

Lo yoga…..cosa succede in una lezione.

Prima….mi dispiace per il mio italiano!
Mi sono trasferito in Sardegna, poco più di un anno fa, ci siamo trasferiti perché il mio compagno voleva andare in pensione all’estero e siamo venuti assieme, perché entrambi i miei figli stanno facendo una vita per se stessi nel mondo e l’idea di una vita più sostenibile, con meno pioggia e più sole mi andava molto bene!
 
La Sardegna è un’isola bella, con meravigliose spiagge e un ottimo clima e le strade sono relativamente tranquille. Il posto in cui viviamo possiamo vedere le stelle nel cielo di notte senza tutto l’inquinamento atmosferico, abbiamo delle galline per le nostre uova, coltiviamo la nostra verdura e frutta e abbiamo alcuni amici molto speciali che si affacciano per noi e sono sempre lì per aiutare.

Tuttavia, quando si tratta di me che sono un vegetariano e una che pratica yoga, c’è sicuramente una mancanza di comprensione di queste cose qui. Così ho pensato di scrivere questo blog su quello che e’ lo yoga ed e’ ciò che essa comporta per le persone che sono curiosi e di cercare di abbattere alcuni degli ostacoli.

Voglio iniziare a parlare di quanto accade di solito durante una delle mie lezioni di yoga per qualcuno che non ha idea di cosa sia yoga.

Le cose da fare prima di arrivare sono: non mangiare per almeno un’ora e mezzo prima della classe, indossare un abbigliamento comodo, portare una o due coperte per il relax e una stuoia di yoga se ne hai uno. La cosa più importante che puoi portare con voi alla lezione è la compassione, la compassione verso di voi e il vostro corpo. Praticando Yoga si deve arrivare sempre da come ti senti oggi e cio’ che il vostro corpo puo’ fare oggi,  non quello che si poteva fare ieri, o anni fa o quello che si vuole essere in grado di fare né ora né in futuro. Incominciamo a fare yoga da come ci troviamo oggi.

Noi di solito iniziamo la lezione da seduti con gli occhi chiusi e portando la nostra attenzione alla nostra respirazione, prendendo pochi minuti per sgombrare le nostre menti delle cose che sono accadute durante il giorno, le tensioni e le preoccupazioni, in modo che possiamo iniziare lo yoga con una mente chiara e con la nostra attenzione su ciò che stiamo facendo ora, piuttosto che ciò che abbiamo fatto a casa o a lavoro o cosa abbiamo ancora bisogno di ottenere quando avremo finito la lezione di yoga! Questo di solito dura tra i 5 e i 10 minuti.
Poi ci spostiamo su qualche posizione di yoga (asana). Si comincia con i principanti, con posizioni molto semplici, che aiutano a sviluppare forza e flessibilità. Ci sono posture  da seduta (seduta e in ginocchio), in piedi posture e posizioni supina (sdraiato posture), ed equilibri; troppi per elencare individualmente qui, ma nel corso di una normale classe si fara’ ogni tipo di postura. Ogni asana ha diversi vantaggi e collabora con diversi muscoli e gli organi del corpo. Ogni asana può essere cambiato per i livelli di diversa capacità dei singoli, col passare del tempo la flessibilità e la forza di volontà migliorera’, la pazienza e la compassione sono la chiave. Questa parte della classe di solito dura circa un’ora.
Da asana passiamo alla respirazione (pranayama). Queste pratiche si possono fare seduti o fissa e ci sono molti esercizi diversi, che hanno tutti enormi benefici per la salute e il benessere emotivo. In una classe questo di solito dura per 15 a 20 minuti.

Dopo il pranayama si chiude la classe con il relax. Nella mia classe di solito finisco la classe con Yoga Nidra, che è una pratica di rilassamento profondo che può anche portare cambiamenti positivi per la tua vita. Il rilassamento può variare dalla durata di 10 minuti a 40 minuti, a seconda del tempo a sinistra e il tipo di esercizio di rilassamento utilizzata dal docente.

Dopo il rilassamento, torniamo nel mondo con i sentimenti più calmi, rinfrescati e consapevoli rispetto a quando hai iniziato!


Quindi questo è, una sintesi di una lezione di yoga. Diversi insegnanti hanno approcci differenti e può fare le cose in un ordine diverso, ma ho basato questo su una delle mie lezioni, per il beneficio di questo blog. Quindi, per quelli di voi che vivono in Ogliastra, in Sardegna, se questo vi ha reso curiosi e volete provarlo, contattatemi per i dettagli di dove ci sono corsi di yoga disponibili, spero di vedervi presto a una lezione!